JUDO
judo-5-3
judo-6
judo_generica_olimpiadi
GB ROMA

Giorgio Forlini fin dall’età preadolescenziale la passione per questa disciplina è aumentata sempre di più. Per molti anni, prima a Roma presso la Judo Appio club e poi, soprattutto nella regione Toscana, dove ho vissuto per motivi lavorativi, ho continuato a coltivare la pratica della disciplina, partecipando ad eventi agonistici di cui alcuni di rilievo nazionale.
Rientrato nel Lazio e precisamente a Roma, ho ripreso gli allenamenti ed allo stato attuale rivesto il grado di cintura nera 2° dan.
Nel frattempo, ho sostenuto gli esami per asp. allenatore organizzato dal regionale Lazio settore Judo della FIJLKAM e faccio parte degli ufficiali di gara, come arbitro del regionale Lazio settore Judo.

JUDO

Il Judo è stato fondato dal professor Jigoro Kano nel 1882 è poi, successivamente, diventato disciplina olimpica dal 1964. Jigoro Kano, ministro della pubblica istruzione del Giappone, fu incaricato di elaborare un metodo per formare il fisico e il carattere dei giovani: ne nacque una disciplina moderna e al tempo stesso in armonia con la tradizione, portando degli elementi di grande innovazione proprio nello stile della pratica, in cui, per la prima volta, veniva inserito il randori, ovvero una forma di esercizio libero, che permette di praticare le tecniche, in una simulazione di un combattimento reale, con la massima efficacia senza ferire il compagno o dover frenare il colpo.  


Perchè praticare Judo ... 

Il Judo è benessere sia fisico che mentale e si basa su dei principi i quali ne caratterizzano la disciplina stessa: modestia, cortesia, amicizia, rispetto, autocontrollo, coraggio, onore, onestà.
La maggior parte delle tecniche del Judo è basata sullo sfruttamento della forza dell’avversario e questa caratteristica lo rende fondamentale per la difesa personale.

Questo sviluppa nel praticante capacità di ascolto del proprio compagno/avversario, anticipazione dei movimenti e delle possibili situazioni che potrebbero verificarsi e pianificazione strategica delle azioni. Tutti elementi che non fanno solo un buon praticante, ma formano il carattere di ogni persona nel saper osservare la realtà e ad agire a partire dalla propria capacità di adattamento a quest'ultima, sviluppande grande flessibilità soprattutto mentale.


Come si svolgono le lezioni ... Le lezioni si baseranno su una parte dedicata all’esercizio fisico ed una parte riservata alla parte tecnica.


Ma posso iniziare a praticare in età adulta?
Non c’è un’età specifica dove è consigliato praticare la nostra disciplina, l’importante è stare in armonia con se stessi e con il gruppo, ma soprattutto divertirsi, sudando tanto!!!
Ti spettiamo nel nostro Dojo e speriamo di riuscire a trasmettere tutta la passione che abbiamo per la nostra disciplina e questo è semplicemente il Judo: “More than a sport”!!!

INSEGNANTE Giorgio 

GIORNI LUN e MER ore 20