SUYUDDHA

ASD GymnaZen - gymnazen@gmail.com - 3896128555

via Alcide de Gasperi 15 - 00043 Ciampino

20190907_094349
20190907_094932
20190907_100313
20190907_095530
IMG_8462
IMG_7187
IMG_7164
IMG_7183
IMG_8546
IMG_8518
IMG_8399
IMG_7168
IMG_1777
IMG_8131
IMG_9202
IMG_8292
Screenshot_20190621-222150_Video Player

ISTRUTTORE Federico

GIORNI MAR e VEN dalle 17 alle 18 e dalle 18 alle 19 LUN e MER dalle 17 alle 18 e dalle 18 alle 19

Pratica dal 1996 e insegna dal 1998 Yoga, arti marziali, arrampicata e trekking, ricercando in ogni disciplina l'equilibrio tra esperienza significativa, divertimento e ricerca interiore.


Educatore di vocazione, da 20 anni lavora con ragazzi dai 3 anni in su, svolgendo progetti educativi, viaggi di istruzione e progetti contro la dispersione scolastica, il bullismo e a favore dell'integrazione, dell'ascolto attivo e delle strategie di risoluzione dei conflitti di gruppo.




SUYUDDHA


L’ARTE DEL BUON COMBATTIMENTO.

 

 

PREMESSA

Oggi più che mai abbiamo bisogno di sviluppare abilità e capacità che ci consentano di affrontare le sfide quotidiane con il giusto spirito, con resilienza, determinazione, ma anche ascolto e consapevolezza.

Più che in passato, i ragazzi si trovano ad affrontare grandi sfide, prima di tutto con se stessi: tentati costantemente dal trovare scorciatoie e scappatoie al loro impegno, nell’idea che esista una formula per avere tutto, subito e senza sforzo, rischiano di essere sempre più inermi di fronte a quelle situazioni che richiedono un’attitudine mentale combattiva, capace di affrontare la situazione con energia, attenzione e comprensione.

 

OGGETTO

SUYUDDHA è una nuova arte marziale che sintetizza tecniche di arti marziali miste (con colpi e parate come nelle discipline di striking, prese e lotta a terra come nel Judo e nel BJJ, difesa personale e l'uso di armi tradizionali come forme di meditazione in movimento) con la filosofia e la consapevolezza che si sviluppa nello Yoga.

 

OBIETTIVI

Le finalità del progetto sono molteplici.

  • Ascolto e consapevolezza di sé e dell’altro, fiducia e autostima: attraverso il confronto con i propri compagni si apprende a conoscere i propri punti di forza e quelli da migliorare.
  • Concentrazione, presenza e resilienza: sia attraverso gli esercizi ispirati allo yoga, che alla disciplina delle arti marziali, i praticanti imparano a vivere ogni momento con pienezza e presenza, trovando le strategie (soprattutto mentali ed emotive) per affrontare le difficoltà e lo spirito proattivo che consente di vincere la rassegnazione.
  • Divertimento, inteso anche come coinvolgimento emotivo, importante perché le esperienze prodotte possano avere una valenza significativa per i ragazzi.
  • Lavoro di gruppo: anche se apparentemente le arti marziali sono attività individuali, il ruolo del compagno è fondamentale non solo nel confronto, ma anche nel sostegno che può offrire in tutte le fasi di crescita sia marziale che personale.
  • Impegno inteso come dimensione fisica (allenamento vivace e intenso, che sviluppa coordinazione, elasticità, forza e resistenza), emotiva (nel saper gestire il proprio gioco interiore e le emozioni che ne conseguono nel confronto/incontro con l’altro), cognitiva (mentalità e strategia adeguate ad ogni situazione), sociale (nel comprendere come le abilità e la forza acquisite siano una responsabilità verso se stessi e gli altri, da utilizzare a sostegno del rispetto e nella difesa di sé e di chi è in una situazione di svantaggio o difficoltà).

 

MODALITA

Il gruppo ha una cadenza bisettimanale per un totale di 2/3 ore di allenamento a settimana. Ogni settimana sviluppa un tema su cui si orientano le esperienze e la condivisione, affinché si possa creare un ponte efficace tra arte marziale e quotidianità tale che imparando una, si scopre come affrontare meglio l’altra.

 

CONCLUSIONI

Il progetto SUYUDDHA vuole portare ciascun praticante ad apprezzare il senso di un buon combattimento, quello in cui il sincero impegno porta ad ottenere un senso di soddisfazione di sé che va oltre i risultati stessi del combattimento, occasione di confronto finalizzata a fare esperienza delle proprie risorse. Il combattimento è prima di tutto interno: prima che fuori è dentro di noi, con i nostri pensieri, stati emotivi e convinzioni, nell’idea che si è sconfitti solo quando decidiamo di esserlo. Vivere con spirito combattivo e atteggiamento positivo, aperto e vincente (che non vuol dire vincere … sempre).


Vieni a fare una prova gratuita!




Copyright @ All Rights Reserved